La calcolabilità del danno non patrimoniale. Criteri di valutazione e discrezionalità del giudice PDF

Lo studio affronta la tematica della valutazione del danno non patrimoniale con particolare riguardo all'individuazione di criteri che garantiscano l'uniformità e la prevedibilità delle decisioni. Ad un inquadramento generale del tema segue un'indagine degli orientamenti della giurisprudenza sulla quantificazione e liquidazione nei diversi tipi di danno e una rassegna della normativa che prevede criteri di determinazione del quantum del danno non patrimoniale anche in forma di indennizzo. L'ultima parte del lavoro è dedicata alla disamina dei rapporti tra quantificazione e funzioni della responsabilità nel quadro del recente dibattito sui danni punitivi e propone, a fini perequativi e di prevedibilità, il ricorso a metodi di calcolo basati su una standardizzazione di massima dei criteri, variabili per ciascuna tipologia di danno, ma focalizzati prevalentemente sulla figura del danneggiato, anche sulla scorta dei precedenti giurisprudenziali.

DIMENSIONE: 5,39 MB

DATA: 2018

AUTORE: Valentina Di Gregorio

NOME DEL FILE: La calcolabilità del danno non patrimoniale. Criteri di valutazione e discrezionalità del giudice.pdf

Winniearcher.com La calcolabilità del danno non patrimoniale. Criteri di valutazione e discrezionalità del giudice Image
Scarica l'e-book La calcolabilità del danno non patrimoniale. Criteri di valutazione e discrezionalità del giudice in formato pdf. L'autore del libro è Valentina Di Gregorio. Buona lettura su winniearcher.com!

La calcolabilità del danno non patrimoniale. Criteri di ...

I criteri di valutazione equitativa, la cui scelta ed adozione è rimessa alla prudente discrezionalità del giudice, devono essere dunque idonei a consentire la c.d. personalizzazione del danno, al fine di addivenirsi ad una liquidazione congrua, sia sul piano dell'effettività del ristoro del pregiudizio che di quello della relativa ...

Libri su Danno non patrimoniale - Brocardi.it

La differenza tra il danno patrimoniale e quello non patrimoniale non si riduce alla rilevanza economica. Infatti, mentre il danno patrimoniale, come previsto dall'articolo 2043 del C.C, va sempre risarcito se si riferisce alla lesione di un diritto o di un interesse protetto, per quello non patrimoniale non è proprio così.

La Grande Guerra e le ferrovie in Italia.pdf

Il Morandini 2009. Dizionario dei film. Con CD-ROM.pdf

San Francesco d'Italia. Santità e identità nazionale.pdf

Analfabetismo sentimentale.pdf

Dumbo. Ediz. illustrata.pdf

Omosapiens. Studi e ricerche sugli orientamenti sessuali.pdf

L' esperienza della tecnica.pdf

Nonno Tano e la casa delle streghe. Ediz. illustrata.pdf

Tristan-Tristano.pdf

Tomboy.pdf