Il Mulino. Vol. 455 PDF

Nata nell'aprile del 1951, la rivista ha sede a Bologna negli uffici dell'omonima Associazione di cultura e di politica che ne controlla la proprietà. È un bimestrale e i numeri sono rivolti in primo luogo a quelle componenti della società che paiono più interessate a un discorso civile orientato verso una prospettiva di modernizzazione. Anche per una rivista di cultura attiva da sessant'anni, internet e i nuovi modelli di comunicazione hanno cambiato profondamente il modo di rapportarsi con l'informazione. Ecco dunque l'articolo di apertura, tradizionalmente più corposo degli altri, dedicato a Wikipedia e alla sua funzione di cooperatore sociale di massa. Tra gli articoli dedicati a il caso italiano, si segnalano la mappatura dell'Italia cattolica ad opera di Roberto Cartocci e la netta analisi di Andrea Morrone della riforma della giustizia. La finestra sul mondo si occupa di casi importanti e specifici come quello del Maghreb, ma tenta anche analisi di ampio respiro, sul futuro della finanza e sulle guerra per il clima. Il confronto è dedicato ai pro e ai contro dell'intervento Nato in Libia. Il macina libri si occupa di scuola italiana, attraverso la lettura critica di alcuni recenti volumi di successo dedicati alla crisi del nostro sistema formativo. Tendenze torna su Facebook e tratta di arte pubblica e letteratura migrante.

DIMENSIONE: 10,92 MB

DATA: 2011

AUTORE: Richiesta inoltrata al Negozio

NOME DEL FILE: Il Mulino. Vol. 455.pdf

Winniearcher.com Il Mulino. Vol. 455 Image
Scarica l'e-book Il Mulino. Vol. 455 in formato pdf. L'autore del libro è Richiesta inoltrata al Negozio. Buona lettura su winniearcher.com!

Naturalizzare la coscienza. La proposta di Daniel Dennett

Sergio Filippo Magni. Qualifica: Professore associato E-mail: [email protected] Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Studi Umanistici. Curriculum - 1998-99, Diploma di laurea in Filosofia, tesi: Morale e libertà in Cesare Luporini, Facoltà di Lettere e Filosofia, Università di Firenze (voto 110 e lode, relatori Marzio Vacatello, Sergio Landucci, Luca Fonnesu).

Gustavo De Santis | Università degli Studi di Firenze | UniFI

Pubblicato nel 1886, il lungo racconto La morte di Ivàn Il'íč è tra i più celebri del grande scrittore russo. Il tema è semplice, brutale, ineludibile: l'uomo messo di fronte al proprio destino di morte. Una morte normale, ovvia, comune, tutt'altro che eroica, quella del quarantacinquenne giudice caduto malato in seguito a un banale incidente …

Per una buona ragione.pdf

I misteri di Maria. Da Saragozza a Medjugorje profezie e segreti che nessuno può ignorare.pdf

Notturno salentino.pdf

Riscoprire Pierre Janet. Trauma, dissociazione e nuovi contesti per la psicoanalisi.pdf

Intervista sul fascismo.pdf

Equilibri (2014). Vol. 3.pdf

Dizionario dell'ambiente.pdf

Pooh. Ediz. illustrata.pdf

Non sprecare questa vita.pdf

Il winch. Caratteristiche, scelta e manutenzione.pdf

Tra due fuochi.pdf

Tutte le opere: Prose, teatro e lettere-Tutte le liriche.pdf

Le terre dei giganti invisibili.pdf

La staffetta dell'amicizia.pdf

Almanacco navale della Seconda guerra mondiale (1939-1945).pdf

Cronache marziane.pdf

La cooperazione allo sviluppo in Africa. Teorie, politiche, pratiche.pdf

Giorni d'amore e inganno.pdf

Rich woman. Un libro sugli investimenti per le donne.pdf

Dedalus. Ritratto dell'artista da giovane.pdf